come uscire dai debiti

Dichiarazione di principio del sito: Come non Pagare i Debiti Ingiusti e Difendersi dalle Irregolarità dei Creditori

Da ex indebitati con un passivo di 400.000 euro (di cui circa 180.000 € di insoluti), a autori di Cancella tutti i debiti in 12 mesi, il libro più odiato da banche, finanziarie e creditori che ha conquistato in 2 giorni dal lancio il 1^ posto nella classifica di vendite di Macrolibrarsi.

 

In questa pagina trovi la storia di quando è stato registrato il video della prima volta in cui ho parlato in pubblico di cosa mi è successo con i debiti e mi rendo conto che, raccontando questo fatto, sostanzialmente descrivo il manifesto di ComeNonPagare.com.

 

Se conosci la mia storia perché l’hai già letta oppure hai visto quel video, dovresti sapere che qualche anno fa realmente ho affrontato una pesante crisi finanziaria che ho potuto superare perché, invece di darmi per vinto come tanti avrebbero fatto al mio posto, ho deciso di cercare una soluzione per ricominciare una nuova vita senza debiti e ora posso affermare a gran voce di essere un ex sovraindebitato felice. Come sempre capita a chi cerca qualcosa, ho trovato un po’ alla volta la mia strada.

 

Il detto antico “Chi cerca, trova!”, nel mio caso, si è rivelato più che azzeccato.

 

E questo mi è successo proprio quando la situazione sembrava essere arrivata a un punto di non ritorno: ero schiacciato dal peso dei debiti e non potevo contare sull’aiuto di nessuno… se non di me stesso, di Elena (coatrice del libro) e della provvidenza. Se oggi stai leggendo questo racconto anche tu forse stai cercando la tua strada o il sistema per risolvere e potresti averli trovati qui. Anche per te allora si conferma la regola che basta cercare per trovare. Non puoi attendere nuovi risultati positivi o che le situazioni cambino senza il tuo intervento continuando a fare ciò che hai fatto finora per liberarti dei debiti.

 

Come puoi avvantaggiarti con la mia storia?

 

Adesso voglio dirti qualcos’altro su di me e sul mio passato da debitore. Desidero che tu conosca l’aspetto della mia esperienza che, a mio parere, potrebbe essere più utile per te: se sei pronto a mettere in discussione le tue “vecchie” opinioni, puoi scoprire diverse soluzioni alternative (legali, sicure e testate) per chiudere i tuoi debiti, evitare conseguenze legali, anche senza una grossa disponibilità di denaro. Ti chiedo davvero di fare uno sforzo per mettere in dubbio almeno per un attimo tutte le tue credenze sui debiti e sul denaro. Anche io non credevo fosse possibile e per un certo periodo non ci ho voluto credere, fino a che ho capito l’importanza della conoscenza e ho deciso con fiducia di provare.

 

Pensavo fosse tutto troppo bello per essere vero… e qualcuno a tutt’oggi mi conferma che molti non sono disposti a crederci per paura di rimanere delusi.

 

Ma tanto io cosa avevo da perdere in quel momento?

 

Non avevo alternative migliori, quindi un tentativo in più non mi avrebbe certo fatto male. In fondo non avevo nulla da perdere, ma solo da guadagnare. Diversamente sarei rimasto sempre nel dubbio che forse c’era una possibilità che io stavo scartando a priori per timore di una delusione. E per fortuna ci ho provato!

 

A me è successo proprio questo: avevo delle credenze errate sui debiti, quelle che mi hanno inculcato fin da bambino, finché ho scoperto il metodo per raggiungere i miei obiettivi con i creditori… e mi sono dovuto ricredere su tutto quello che avevo pensato fino a quel momento sulle banche, sulle finanziarie, su Equitalia e i debiti in generale.

 

Questo vale discorso per tutti gli aspetti della vita, ma nell’ambito degli argomenti di questo sito, ovvero riuscire a sistemare i propri debiti, posso dimostrarti che NON è solo uno il modo per chiudere debiti (essere nullatenente) e non è vero che devi pagare per forza tutto fino all’ultimo centesimo per archiviare questo capitolo della tua vita e ricominciare da capo.

 

Lo ammetto e ribadisco che anche io ero scettico. Molti anni fa, quando ero nel pieno delle mie difficoltà economiche, ho trovato un libro che accennava questi discorsi, ma ero talmente convinto che non potesse essere vero da non decidere nemmeno di aprirlo. Per mia fortuna, con il tempo, ho capito che mi sbagliavo ed è stata la mia salvezza. Ti confesso che, solo un paio di anni dopo, sono andato in libreria ed ho ordinato con una forte emozione una copia di quel libro che mi ha subito aperto gli occhi e dato una nuova speranza, benché poi abbia dovuto approfondire le mie ricerche.

 

E in tutta sincerità ti assicuro che è quello che mi dicono adesso della mia guida “Sistemare i Debiti senza Soldi” (300 pagine di metodi legali provati da me per chiudere i debiti, lettere per difenderti dai creditori, consigli pratici e una ventata di freschezza per trovare il coraggio… oltre a molto altro).

 

Ecco perché ho subito deciso di condividere con altri ciò che stavo imparando in quel momento: per rendermi utile con qualcosa che per me si stava rivelando di grande aiuto. Per potermi dedicare a questo a tempo pieno, in seguito ho dovuto farne un’attività lavorativa. Non ne avevo mai parlato a nessuno per timore e vergogna di essere caduto così in basso, fino a quando un giorno ho condiviso la mia esperienza su un forum e, successivamente, ad un raduno organizzato proprio dai membri di quel sito.

 

Continua a credere nei tuoi sogni: Come tutto è iniziato

 

L’accoglienza dei presenti al raduno del forum, il calore e l’affetto ricevuto, sono stati formidabili e fin da subito sono stato contattato in privato per ringraziarmi e per chiedermi di portare avanti la mia iniziativa di condivisione… e di farlo prima possibile. Avevo un sogno e ci credevo con ogni fibra del mio essere, però fantasticare non basta: bisogna mettersi in azione.

 

Il video, che mi ha reso popolare sul web, è stato registrato proprio in quell’occasione, quando, per puro caso, mi è stato chiesto di raccontare davanti a tutti i partecipanti la mia storia. Non è stato un intervento programmato e, se lo guardi, noterai che si tratta proprio di un’improvvisata e che non mi ero preparato un discorso, né una scaletta. Ho raccontato solo la mia vera storia e le mie parole sono uscite così come mi son venute in mente in quel momento, con tutta l’emozione di chi non aveva mai parlato di fronte ad un pubblico. Tieni presente che avevo di fronte più o meno 200 persone fino a quel momento sconosciute.

 

 

Come iniziare a sistemare i debiti

 

 

Come ti ho detto non era stato organizzato, anzi il mio è stato un intervento del tutto casuale in un momento in cui si era aperto per caso questo argomento. Infatti è stato quando ho iniziato a parlare al microfono, che molte persone mi hanno riconosciuto come l’utente del forum.

 

Non mi sarei mai aspettato ciò che è successo subito dopo: moltissime persone mi hanno avvicinato, mi hanno chiesto la mia email personale (ai tempi non avevo questo sito ed ero un perfetto sconosciuto), mi hanno chiesto consigli e mi hanno ringraziato a non finire… In quel momento è nato il progetto che ha dato vita al sito che stai leggendo. Anche se riflettevo da qualche tempo sulla possibilità di fare qualcosa del genere, avevo sempre rimandato pensando di non avere a disposizione informazioni così particolari e sconosciute dalla maggior parte di chi mi stava ascoltando. Mi ero fatto l’idea che chiunque sapesse come affrontare i creditori e i problemi di debiti e che io fossi uno dei tanti ad averle scoperte, quindi non immaginavo proprio che la mia esperienza sarebbe potuta risultare utile per qualcun altro.

 

E invece mi sbagliavo di grosso!

Quelle conoscenze potevano portare aiuto…

 

L’ho capito quel giorno di avere qualcosa di valore da condividere e a quel punto ero già partito su una strada che non potevo abbandonare perché ormai quella gente si aspettava da me qualcosa… e io mi sentivo pronto per farlo.

 

Non ho molto da dare di più di quel che faccio e non sono una persona “più” speciale di altre, l’unica cosa che posso fare è condividere la mia esperienza raccontando ciò che mi è accaduto e come ne sono uscito vittorioso.

 

Guarda cosa è successo quel giorno

 

Ho ricevuto anche delle critiche ovviamente…

 

Voglio essere onesto con te fino in fondo, quindi devo ammettere che ho ricevuto anche alcune critiche: la più diffusa è di non considerare la faccenda anche dal punto di vista del creditore… Eppure è esattamente il contrario, poi ti spiegherò la mia visione. Quando ho accennato su Facebook di questa iniziativa alcuni miei amici, in privato, mi hanno raccontato la loro storia, dal loro punto di vista, ovvero da creditori che non riuscivano a farsi pagare o farsi restituire dei prestiti finendo per avere loro stessi dei problemi.

 

A riguardo pertanto voglio raccontarti un altro fatto della mia storia personale: una parte dei miei problemi è nata proprio nello stesso modo, ovvero a causa di alcuni miei ex clienti che non mi hanno pagato fatture del valore di migliaia di Euro. Ecco la mia opinione in tutto questo: io ritengo che sia un gesto sbagliato quello di decidere a priori di non pagare un debito, ok? So che, forse, sembrerà strano leggere queste mie parole proprio su questo sito, ma io non ho la minima intenzione di insegnare a tutti i miei lettori come contrarre dei debiti e, deliberatamente, come non restituire niente a nessuno. Questo non è corretto e non è leale! E io non sono d’accordo.

 

Tutta la mia vita e le mie azioni seguono dei principi etici per me imprescindibili.

 

Poi dipende anche da chi è il creditore. E’ un privato vittima come te di un sistema finanziario ingiusto oppure un attore protagonista del sistema stesso, che ci sta conducendo tutti piano piano fino ad avere l’acqua alla gola?

 

E’ scorretto non pagare per principio chi ci ha dato fiducia, valore e credito. Credo che sia più che corretto, invece, pagare chi ha fatto o fa qualcosa per noi.

 

Se, però, ti trovi con le spalle al muro o se hai toccato il fondo, e non hai nessuna ragionevole speranza in cui credere, cosa ti resta da fare? Questo è ciò che è capitato a me: mi sono trovato a raschiare il fondo del barile e proprio allora mi sono alzato in piedi e a testa alta, con dignità, e ho cercato delle soluzioni anche dove le soluzioni non c’erano. Quello che ho fatto e affrontare a viso aperto i miei creditori, trovando accordi con loro, che potessero essere più o meno vantaggiosi per entrambi: io e loro. Per lo meno ho fatto il massimo possibile in ogni situazione.

 

Tornando a chi mi consigliava di guardare la cosa dal punto di vista dei creditori, io li ringrazio per lo spunto di riflessione, che onestamente mi è servito, e a loro dico questo: io non ho bisogno di immaginare cosa si provi a non ricevere i propri soldi giusti e dovuti perché ho provato anche a lavorare per mesi, anche la sera oltre all’orario di cena per poi ritrovarmi ad aver solo sostenuto le mie spese e… con un pugno di mosche. E non sto parlando solo di qualche migliaio di Euro di fatture che non mi hanno saldato.

 

Ma a differenza di chi non mi ha restituito nemmeno un centesimo ed è sparito nel nulla, rendendosi irreperibile anche per scelta (non per reale impossibilità a pagarmi), io ho provato a fare più del massimo possibile per non cadere in disonore ed è ciò che ho offerto ai miei creditori. Coloro a cui spettava del denaro per un giusto motivo non possono dire di aver subito un danno da parte mia perché in quel caso ho dato tutto ciò che avevo per onorare i miei impegni.

 

Per quel che riguarda il discorso dei debiti con banche, finanziarie, Equitalia etc… la musica è completamente diversa. Ti faccio solo un piccolo esempio, che cito anche nella mia guida: come si fa ad avere un debito di circa 4.900€, pagare tutti i mesi per 4 anni una rata di 147€ (per un totale di € 7.000 circa) e ritrovarsi con il debito residuo a 11.000€?

 

C’è qualcosa di perverso in tutto questo meccanismo e, se permetti, non ci vedo nulla di male nel trovare il modo di difendere la mia libertà da un sistema che non solo sembra studiato per macinare guadagni, ma piuttosto fatto per toglierci tutto, compresa la dignità!

 

Cosa ho intenzione di fare adesso

 

Ciò che non potrò fare è seguire tutte le persone, ad una ad una nei loro rapporti con i creditori, perché, innanzitutto non posso esprimere dei pareri legali “ufficiali” e poi ancora prima di cominciare, ho iniziato a ricevere moltissime email o contatti su Facebook con casi privati specifici, che saprei anche come gestire ma purtroppo non riesco proprio visto il mio scarso tempo disponibile. Tutto il materiale gratuito, che trovi e troverai periodicamente con aggiornamenti e approfondimenti su questo sito, rappresenta il mio modo di rendermi utile ed è l’unico sistema che posso perseguire perché diversamente non riuscirei a gestire i numerosi contatti, che ricevo ogni giorno. Ho creato anche una utilissima sezione per le domande e le risposte dove chiunque può può dare il proprio contributo spontaneo, libero e gratuito con quello che sa. E, poi, c’è la mia guida in cui ho scritto tutto, ma proprio tutto quel che so sull’argomento, senza tenere nulla per me.

 

Se, poi, mi seguirai con pazienza e impegno, ti garantisco che ho anche tante altre informazioni da darti e le riceverai tramite la mia newsletter. Trovi il box per registrarti gratuitamente sempre sulla pagina principale di questo sito.

 

Per ora ho scritto fin troppo e mi fermo qui, tanto avrai modo di informarti a dovere consultando le pagine del sito. Ti auguro di fare una bella esperienza su questo sito, ma soprattutto, sono sicuro che su queste pagine potrai trovare tanti spunti utili e concreti per poter realmente mettere una pietra sopra al tuo “periodo buio” e metterti i debiti alle spalle.

 

Prima di salutarti, voglio solo dirti che sia io che Elena abbiamo lavorato duro per realizzare tutto questo e ci abbiamo messo il cuore, fin dal primo momento e siamo sicuri che questo traspare anche leggendo la nostra guida. Per questo motivo sappiamo che sarà un lavoro che ci permetterà di renderci utili ed è un pensiero che mi fa stare veramente bene, anche perché sono sicuro, che molte persone con problemi di debiti, non sanno nemmeno da dove iniziare e non possono contare sull’aiuto di nessuno.

 

Cosa ti consiglio di fare

 

Ti invito veramente a condividere la nostra iniziativa con tutti i tuoi contatti: Facebook è ideale perché ti permette di inviare un messaggio a persone che magari nemmeno conosci, ma a cui potrai dare una grossa mano, se vedranno le pagina che stai leggendo tu adesso. Alcuni dei miei amici hanno usato questa immagine e l’hanno salvata nelle immagini del loro diario Facebook. E lo stesso vale anche se hai un sito, sei un giornalista o un blogger. Anche se ciò di cui parlo, non riguarda gli argomenti che tratti di solito, potresti segnalare la mia iniziativa, perché purtroppo si tratta di un argomento molto trasversale, che riguarda tantissime persone (probabilmente ben più della metà delle persone che conosci).

 

E anche io te ne sarei immensamente grato.

 

Ricordati di leggere il primo modulo omaggio della mia guida e di iscriverti alla newsletter; sarà il modo migliore di avere un supporto passo passo, che ti accompagnerà fino a che avrai risolto tutto.

 

Alla tua felicità

 

PS: Non lasciare nel dimenticatoio questo sito perché probabilmente potrebbe essere per te uno strumento utile per tutti i tuoi problemi con i debiti. Inoltre pensa che, come può essere utile a te, anche altri tuoi amici magari avrebbero il piacere di conoscermi, quindi ti invito se vuoi a condividerlo dove e come preferisci. In ogni caso ricordati di scaricare almeno l’anteprima gratuita di “Sistemare i Debiti senza Soldi”, insieme alla quale ti ho riservato anche delle altre sorprese in omaggio.

Che cosa pensi di ciò che hai appena letto?

Finora --- Lascia il tuo commento