Cosa Succede se Non Riesci a Pagare un Finanziamento

Alcune informazioni importanti per chi è in difficoltà con le rate di un prestito ricevuto da una società finanziaria, ovvero tutto quello che avrei voluto sapere io quando ero sovraindebitato per stare tranquillo.

 

Considero le società finanziarie come una grande piaga di questa società moderna, al di là del loro operato che può essere in linea con le normative vigenti o meno.

 

Mi riferisco piuttosto al fatto che praticamente in tutte (o quasi) le famiglie italiane è entrato un contratto di finanziamento per l’acquisto di un qualsiasi bene in particolare o addirittura anche per riuscire a sopravvivere tra le numerose spese da affrontare ogni mese. Mi capita troppo di frequente di parlare con persone che utilizzano prestiti e carte di credito (soprattutto revolving) per fare la spesa al supermercato e ti confesso che anche io, quando mi ero trovato in difficoltà, l’ho dovuto fare.

 

Non è un modo corretto di gestire le proprie finanze, però siamo arrivati a un punto in cui non si può più fare diversamente. Alle le famiglie ormai lo stipendio non basta più e per la stragrande maggioranza delle aziende ti assicuro che lo stipendio proprio non arriva nemmeno in casa. Anche questo l’ho vissuto io come imprenditore, quando pagavo tutti ed a me non avanzava neanche lo stretto necessario per sopravvivere.

 

In pratica in una società come quella attuale, se tutto va bene, siamo rovinati!

 

In più c’è chi, come ho io fatto anni fa, è costretto a fare debiti per pagarsi i debiti e questo non fa altro che peggiorare la situazione perché , poi, le rate e gli interessi non fanno altro che sommarsi alle spese già insostenibili della famiglia, risolvendo il problema solo per un periodo limitatissimo.

 

Ma qual è la verità sui debiti con le finanziarie?

 

 

Perché ritengo che sia fondamentale saperne di più e capire con chi abbiamo a che fare?

 

Tieni presente che di solito queste aziende, che erogano credito, sono dei colossi a livello societario, incassano ogni anno milioni di Euro dai propri clienti e non subiscono minimamente il problema del tuo mancato rimborso del debito. Per loro è una normale prassi:

 

1. Concedere in modo abbastanza semplice e dovunque (per strada, al centro commerciale,
al telefono, tramite dei partner etc…) prestiti ai clienti.

 

2. Alcuni clienti (la maggior parte) pagano regolarmente il loro debito, compresi interessi e spese altissimi.

 

3. Altri clienti diventano insolventi perché non riescono più a pagare le rate ma intanto per un determinato periodo hanno pagato e, quindi, comunque in un modo o nell’altro la finanziaria si è garantita delle entrate più o meno regolari.

 

E’ tutto nella norma. Non sei il primo né l’ultimo a trovarti in difficoltà con le rate da pagare e loro lo sanno, se lo aspettano e non ne fanno una malattia anche perché sul totale si trovano sempre in positivo. Infatti, ogni anno, anche per motivi fiscali, molti crediti non riscossi vengono regolarmente messi nelle “perdite” della società finanziatrice e questo rientra tutto nella loro normale gestione dell’azienda.

 

Inoltre, per un determinato numero di clienti insolventi, ce n’è almeno altrettanti che continuano a pagare anche a costo di non riuscire a mangiare, e questo consente alle finanziarie di continuare a guadagnare somme enormi. Tieni presente anche solo quello che hai pagato tu negli anni passati: probabilmente se fai la somma delle rate pagate, hai già rimborsato almeno una cifra pari al capitale prestato perché solo tra interessi e spese (più o meno giustificabili) di solito i clienti versano ogni mese delle cifre spropositate.

 

Quando ho avuto problemi con i miei finanziamenti o le mie carte revolving, avevo fatto il calcolo di quanto denaro avevo sborsato fino a prima di diventare un cliente insolvente. E sai cosa ho scoperto? Penso che già lo immagini… Avevo già ripagato un totale pari al capitale più una somma relativa a interessi e spese enorme, che mi hanno fatto riflettere molto. Se pensi che dopo anni di calvario a pagare rate su rate, dove le somme versate erano praticamente attribuite per buona parte agli interessi, mi ritrovavo ancora con quasi tutto il capitale da saldare, questa scoperta mi ha fatto quantomeno riflettere (ed anche un po’ arrabbiare).

 

Questo dovrebbe farti comprendere che a loro, se paghi o non paghi, interessa relativamente… ma di questo te ne parlerò con calma più avanti, sia qui sul sito che nei vari contenuti di approfondimento che sto inserendo nella “Clinica dei Debiti”
(http://www.comenonpagare.com/soluzioni).

 

Il mio obiettivo con questo paragrafo è solo quello di farti prendere coscienza di come ti vedono le finanziarie. Tu sei un codice su un contratto: se paghi, va bene; se non paghi, la tua posizione viene spostata nelle perdite. Pertanto le finanziarie non perdono tempo a recuperare i crediti, non hanno interesse e nemmeno la voglia di farlo. Ecco perché si affidano a delle società esterne delle quali ti parlerò nei prossimi contenuti che sto pubblicando. Nel frattempo trovi già tante informazioni nei vari post pubblicati in passato su questo sito.

 

Per il momento tieni buono questo concetto: se non paghi, per la finanziaria sei un numero da spostare nella colonna dei “cattivi” e una potenziale perdita di tempo di cui non vogliono occuparsi anche perché potresti essere una potenziale minaccia per loro qualora ti avessero applicato degli interessi illegali o fatto qualunque tipo di irregolarità. Stai tranquillo/a che anche queste informazioni sull’usura le riprenderemo tra pochi giorni.

 

Il loro business è continuare a trovare persone come te, solventi o anche paganti solo per periodi limitati. L’importante è dare credito, tanto poi il guadagno in qualche modo arriva. Come vedi, il tempo è denaro e non possono impiegare tempo a convincerti, più o meno bonariamente, a pagare. E’ molto più importante per loro dedicarsi a trovare gente da finanziarie, nuovi contratti da fare, carte di credito revolving da erogare, partner che gli fanno conoscere clienti (come i negozi ed i centri commerciali)…

 

Mi sono spiegato?

 

Il loro lavoro è trovare gente che ha bisogno di soldi e darglieli, poi si vedrà.

 

Ovviamente, però, la storia non finisce qui perché, quando non puoi più pagare, le rogne arrivano comunque per te… non per loro. La finanziaria ti ha già “declassato” e sta già pensando a come guadagnare ancora con altre persone, mentre tu stai per iniziare un percorso stressante.

 

Se non ci sei ancora dentro, ma credi che ci finirai perché stai pagando a stento, hai una grande fortuna. Lo sai perché? Perché hai la possibilità di trasformare un periodo di forte pressione in un’occasione per imparare qualcosa di nuovo e, leggendo le mie informazioni, capirai il motivo per cui non conviene stressarti affatto.

 

Io, che sono arrivato a queste conoscenze, quando ci ero già dentro (come capiterà a tanti miei lettori), ho vissuto un momento da incubo in cui non sapevo che pesci pigliare. Per fortuna è durato poco perché io ed Elena ci siamo subito messi alla ricerca delle soluzioni.

 

Non siamo più bravi di nessuno. Chiunque può fare ciò che abbiamo fatti noi.

 

Riceviamo di continuo tanti complimenti, ma credimi ognuno è più portato in qualcosa rispetto ad altri. Forse noi siamo più “sgamati” in questo senso, mentre tu (come chiunque) hai tante caratteristiche e sai tante altre cose che io nemmeno immagino di poter fare. Ti dico questo perché ogni tanto mi capitano persone che pensano di non essere in grado di fare ciò che abbiamo fatto noi ed io non sono d’accordo.

 

La nostra caratteristica principale è, però, un’altra: non è quella di sapere tante cose su come affrontare i debiti.

 

Ciò che ci distingue davvero è l’avere imparato a reagire a qualunque problema con una forza che ci consente di sistemare la situazione ed in più trarne di un giovamento.
E questa non è una dote, bensì un’abilità che si può imparare e che anche tu puoi imparare… sempre ammesso che tu non sia già abile in questo senso!!! Sì, perché mi sono reso conto che tra i lettori del sito c’è veramente tanta gente in gamba e che sa fare benissimo questa cosa. Me ne rendo conto parlando con le persone e, poi, penso che già il fatto di mettersi in cerca di informazioni, leggere guide, non star fermi, sia già una dimostrazione di quanto valiamo.

 

Credo proprio che tu che stai leggendo sei proprio come me ed Elena, altrimenti non saresti qui a leggere ma saresti troppo impegnato a piangerti addosso per poter cercare notizie utili per la tua situazione.

 

Il mio più grande successo è quello di poter riuscire in qualche modo a trasferirti un concetto importante e mi auguro di farcela: pur non dormendo sugli allori, ti suggerisco di star sereno e di non abbatterti perché puoi sistemare davvero tutto e tornare a vivere la vita che hai sempre sognato. Non sono solo parole. E’ tutto possibile ed io ne sono la prova vivente.

 

Ti do appuntamento ai prossimi contenuti di questo sito e sulla mia “Clinica dei Debiti“. Nel frattempo, se vuoi puoi lasciare un commento a questo post qui sotto.

 

 

Che cosa pensi di ciò che hai appena letto?

Finora --- Lascia il tuo commento